www.rolandofustos.it | Blog del Dr. Rolondo Füstös otorino
blog, news, blogger, otorinolaringoiatria news
720
page,page-id-720,page-template,page-template-blog-large-image-whole-post,page-template-blog-large-image-whole-post-php,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.2.3,paspartu_enabled,menu-animation-underline,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Blog

respirazione

La respirazione nasale: la chiave per una buona salute e gestione dello stress

Ognuno di noi ha sentito almeno una volta la raccomandazione: “fai un bel respiro profondo e calmati”. Ma come respirare: velocemente o lentamente, rumorosamente o silenziosamente, attraverso naso o bocca? Per lo più si tratta di profonde inspirazioni veloci, rumorose, attraverso la bocca e dimentichiamo i suggerimenti di fisioterapisti, logopedisti, istruttori di yoga, psicologi. Per portare il nostro corpo ad una situazione più rilassata dovremmo cercare di respirare lentamente,  leggermente, silenziosamente, attivando il diaframma e non il torace alto. Usare il naso, quindi e non la bocca, respirare per così dire meno, ma meglio.

Il naso non é un semplice tubo al centro del volto, é molto di più, influenza una unfinitá di importantissime funzioni del nostro corpo. Non si tratta solamente di filtrare e riscaldare l’aria che respiriamo, ma anche di sterilizzarla, di aprire le vie respiratorie, di aumentare la captazione dell’ossigeno nel sangue. Dalla nascita il lattante respira attraverso il naso, si tratta di una funzione innata di tutti gli esseri umani. Studi per ci confermano che il 50 per cento dei bambini presenta una respirazione orale obbligata. Decine di migliaia di specie animali respirano a riposo attraverso il naso, ad eccezione dell’essere umano. Il 90% dello sviluppo del volto avviene attorno all’età di 9 anni.  E proprio il modo di respirare del bambino determina il suo aspetto per tutto il resto della vita. L’espressione del respiratore orale é davvero tipica: occhi assonnati, zigomi poco definiti, viso stretto, denti irregolari, naso storto, mandibola arretrata, vie aeree strette. Tutti i respiratori a bocca aperta sviluppano i “denti storti”. Questi si possono correggere con apparecchi ortodontici sempre più efficaci, ma denti dritti non sono il sinonimo di un bel volto, é il bel volto che porta a una dentatura corretta. La pressione esercitata dalla muscolatura della lingua, determina la larghezza del volto. Milioni di persone soffrono di asma, per loro respirare é davvero una attività difficile. Vengono usati farmaci di ogni tipo, ma pochi si preoccupano di consigliare di respirare meno e attraverso il naso. Pazienti, dopo 20 anni di eccesso di respirazione orale in una settimana, respirando meno e attraverso il naso hanno apprezzato miglioramenti inaspettati. Solo così si può modificare la propria circolazione: con la disciplina del respiro. Il respiro influenza la nostra temperatura corporea in pochi minuti,  aumenta la nostra capacità di attenzione, permette un sonno più riposante.

rolandofustos.it

1