www.rolandofustos.it | Mi sta scoppiando la testa!
1427
single,single-post,postid-1427,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.2.3,paspartu_enabled,menu-animation-underline,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Mi sta scoppiando la testa!

parasonnie-sindrome-della-testa-che-esplode-500x305

Mi sta scoppiando la testa!

“C’è questo improvviso crescendo di rumore elettrico, poi un’esplosione profonda e devastante, e un lampo luminoso nella mia visione, come se qualcuno avesse acceso un riflettore davanti al mio viso.”
Vivere con la “sindrome della testa che esplode” é più frequente di quanto si pensi e genera una sensazione profondamente spiacevole e talvolta terrificante. Alcuni la descrivono come una bomba che esplode vicino alla loro testa mentre si addormentano. In alcuni casi si verifica solo una volta nella vita, per altri, peró si ripete più volte ogni notte.
Il medico Silas Weir Mitchell ha affrontato per la prima volta lo studio del disturbo nel 1876, descrivendo due uomini che soffrivano di quelle che chiamava “scariche sensoriali” – gli stessi uomini dicevano di udire “campane forti” o “colpi di pistola” che li svegliavano nel sonno. Nonostante il suo nome provocatorio e intrigante, ci sono state relativamente poche ricerche sul disturbo. C’è ora una teoria, tuttavia, secondo cui questa condizione e i relativi disturbi del sonno possono aiutare a spiegare fenomeni culturali apparentemente non correlati, in particolare le origini dei rapimenti alieni, le teorie della cospirazione del governo e i demoni soprannaturali.
Ma cosa sappiamo di questa esperienza notturna? In uno studio pubblicato recentemente, a 211 studenti è stato chiesto se avessero mai sperimentato una tale condizione: ebbene il 18% ha dichiarato di sì. Tuttavia, questo campione probabilmente non riflette la sua reale prevalenza poiché gli studenti sono inclini alla mancanza di sonno, un fattore noto per aumentare il rischio di sperimentare questo fastidiosissimo fenomeno.
“Se presenti qualche tipo di interruzione del sonno come avviene nell’insonnia o in caso di jetlag, potresti avere maggiori probabilità di sperimentare questa condizione”, afferma Brian Sharpless, assistente professore di psicologia alla Washington State University, che ha guidato lo studio. “Lo stress e la tensione emotiva sono anch’essi associati a un aumento degli episodi della sindrome.”
Le teorie sulle cause sono diverse, tra essi disturbi dell’orecchio e anche neurologici come crisi epilettiche parziali. Ma la teoria più convincente viene dagli studi in cui le persone con questa patologia sono stati sottoposti a monitoraggio della loro attività cerebrale nel corso della notte. Si tratta di un esame alla portata di chiunque, effettuabile facilmente nel proprio letto. Questi studi rilevano in questi pazienti un improvviso aumento di attività neurale nel cervello che coincide con l’esplosione segnalata.
“Normalmente, quando andiamo a dormire, il nostro cervello di solito si spegne poco a poco”, dice il professor Sharpless. In alcune persone peró, sembra esserci un ritardo nello spegnimento di alcune aree del cervello.
“È come se le cellule nervose sparassero tutte assieme”, dice, il che si traduce nella sensazione di un’esplosione nella testa.
Per questa sindrome non esiste un trattamento risolutivo, gli antidepressivi riducono il verificarsi degli eventi, così come le tecniche di rilassamento e di riduzione dello stress. “Puoi aiutare molto semplicemente la rassicurazione che non si tratta di pazzia o di una manifestazione di tumore o altri disturbi cerebrali”, afferma Sharpless.
Ma cosa c’entra questo con i rapimenti alieni e gli esseri soprannaturali? La sindrome della testa che esplode è spesso collegata alla paralisi del sonno – le persone che sperimentano l’una presentano spesso l’altra. La paralisi del sonno è un altro inquietante disturbo che compare nella notte, per cui ti senti perfettamente sveglio e cosciente, ma assolutamente incapace di muovere una qualunque parte del corpo. Sharpless pensa che questa due situazioni potrebbero spiegare diversi eventi apparentemente soprannaturali.
È stato pubblicato il caso in cui Haruko Matsuda, una giovane donna giapponese, che soffre di paralisi del sonno, descrisse una tipica notte a Sharpless: “Ho sentito qualcosa spingere sul mio petto, quindi ho aperto gli occhi. Ho sentito qualcuno urlare … e sembrava che venisse proprio accanto al mio orecchio “, ha detto. “Pensavo fosse un fantasma o qualcosa del genere. Stava urlando “Ti ucciderò!”. Non potevo muovermi ed ero così spaventata … ”
Nel Medioevo, i sintomi di Matsuda avrebbero potuto essere attribuiti a demoni che si sarebbero seduti sul petto delle persone e li avrebbero sedotti per avere rapporti sessuali. Più recentemente, le persone apparentemente congelate e abbagliate durante la notte hanno incolpato l’esperienza al rapimento da parte degli alieni.
Il Dr. Nielsen, uno psichiatra statunitense, afferma di aver vissuto personalmente episodi di esplosione della sindrome della testa con frequenza quasi mensile da quando aveva 10 anni, e ha sperimentato due volte la paralisi del sonno, ma la sua mente scientifica ha razionalizzato l’esperienza e contribuito a prevenire qualsiasi ansia su episodi del genere. “Ho sempre avuto la tendenza ad analizzare le cose scientificamente, quindi anche da adolescente l’ho spiegato a me stesso come “qualcosa di elettrico sta accadendo nel mio cervello”.